Pages

About

giovedì 7 novembre 2013

Nuovi ritmi

A volte mi sembra di non vivere più......, mi alzo al mattino, preparo la colazione, preparo la merenda, preparo il mio pranzo, controllo la cartella, preparo lo zainetto del basket, del catechismo, ci laviamo, ci vestiamo, saltiamo in macchina e via alle 7.45 siamo già fuori casa.
Lavoro, lavoro, lavoro, viaggio in macchina,  recupero i bimbi dai nonni,  finalmente a casa.
Tutti un pò stanchi.
Ci mettiamo abiti comodi, controllo i compiti, il papi prepara la cena (deo grazias) ,  mi spupazzo un pò i bimbi, cerco di carpire informazioni sulla giornata del patato (l'impresa è ardua, è sempre difficile ottenere dei buoni resoconti), e arriva subito l'ora di cena.
Dopo la cena, giochiamo ancora un pochino, e poi i vari rituali, denti, pigiamino, favole,  nanna.
Appena loro si addormentano, io crollo sul divano.
Se riesco guardo un pezzo di qualche telefilm/serie tv, ma immancabilmente non lo finisco mai di vedere (per fortuna registro tutto).
Nel frattempo il cestone della biancheria trabocca, la lavatrice urla "usami", il lavello è un mondo a parte, i panni in attesa di essere stirati aspetteranno il week-end, anzi tutta la casa aspetterà il week-end, pile di fogli vari,bollette, posta,  libri, aspettano di essere messi a posto, e rimangono impilati in un angolo della cucina, la polvere prospera e festeggia sui mobili, e per 5 gg rimane tutto in stand-by.
Mi sembra di non avere più tempo per me stessa.
Mi sento anch'io in stand-by.
Per ora la sto vivendo così, sono sicura che poi riprenderò il ritmo, e certe sensazioni poi spariranno (quelle del tipo "mi sento in colpa perchè passo poche ore con i miei figli"), e riuscirò a ritagliarmi dei momenti per pensare, tipo alla lista dei regali di Natale, sempre fatta con molto anticipo.
Lo so, lo so, è solo questione di tempo........................è un mantra che mi ripeto ormai tutti i giorni.



14 commenti:

  1. Mi hai descritto per filo e per segno!!! Io credo che già sopravvivere in questa vita frenetica, sia un ottimo risultato!

    RispondiElimina
  2. Oh oh. Ma hai descritto casa mia o casa tua? Me o te? Tesoro, non sai quanto ti capisco. Giusto per intenderci, ieri sera, ore 23.20, sessione di acquisto online regali di Natale: 6 regali in 6 minuti. Perché sapevo che non avrei mai avuto tempo per cercarli in negozio. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che quest'anno li ordino pure io on-line.

      Elimina
  3. Ti capisco perfettamente! Siamo tutte acrobate sulla stessa barca, e c'è da esser contente quando non capita qualche imprevisto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, io prego sempre che Giobi non faccia la pupù...nel mentre che stiamo per uscire...

      Elimina
  4. Vedrai che sopravviverai! E poi arriveranno le vacanze di Natale, no?

    RispondiElimina
  5. E' ovvio: siamo donne. E le donne si sa, sono multitasking

    RispondiElimina
  6. Ti ho letta e ho letto le risposte ....siamo tutte nella stessa barca ...il problema è che con il crescere dell'età dei figli pare che sta marea non si interrompe ...anzi .... ma think positive !!!always!!

    RispondiElimina

Il tuo commento è sempre il benvenuto qui....