Pages

About

venerdì 27 dicembre 2013

Post Natale

La casa invasa dai giochi,  per fortuna non sono arrivati giochi troppo ingombranti, ma Giobi è diventato un terrorista-terminator..........distrugge tutto, butta in giro tutto, si arrampica dappertutto, e più sistemo e ritiro più lui tira e lancia giochi.
L'albero di Natale chiede pietà, e oggi lo disferemo. A lui non è passata la mania di staccare palline, pensavo durasse solo pochi giorni (all'inizio), ma la situazione è andata via via peggiorando, e l'albero è per metà spoglio. Abbiamo resistito solo per il patato, "perchè se non c'è l'albero Babbo Natale dove li lascia i regali?".
Quest'anno il giorno di Natale in se stesso non è stato un granchè, a parte il risveglio con l'apertura dei pacchetti da parte dei bambini, vedere lo stupore nei loro occhi, la giornata è stata abbastanza una delusione. I bimbi non volevano andare a mangiare a casa dei nonni, e quindi sono arrivati con il naso storto, non hanno mangiato, non si sono voluti sedere a tavola, sono stati insopportabili. Tanto che qualcuno mi ha fatto commenti poco carini, sul momento non  ho dato peso, ero troppo presa a correre dietro a quei due diavoletti, ma poi quando son tornata a casa ci ho ragionato su e mi son fatta un pò di paranoie. Lasciandomi quell'amaro in bocca, quel non so che, una delusione per come è andata la giornata, lasciandomi dubbi atroci sul mio essere "una brava mamma".
Paranoie che si sono dissolte in un batter di ciglia ieri, avevamo organizzato noi un pranzo a casa nostra,  e i bimbi si sono comportati benissimo. Seduti a tavola, educati, hanno mangiato tutto, hanno lasciato conversare gli adulti, due angioletti! Poi hanno giocato, interagito con mio cognato e mia sorella senza fare nessuna scena o capriccio.
Due bambini completamente diversi dal giorno prima, come è possibile?
Io penso di sapere il perchè ( ma non ne ho la certezza matematica), ho stilato alcuni possibili motivi:
- ho due bambini casalinghi
- non è cosa giusta e buona portare via un bambino da casa dopo aver aperto i regali che ha portato Babbo Natale per andare in una casa dove Babbo Natale non è passato
- non sopportano mio padre ( il quale non era presente  a Santo Stefano)

Va beh, ora vado, ho un albero da smontare (sigh sigh).

16 commenti:

  1. io propendo per la seconda spiegazione.
    Noi arriviamo da un tuor di pranzi e cene (cinque) e tutte le volte il nano, al momento di uscire, ha fatto capricci tremendi perchè non voleva lasciare i suoi giochi nuovi, perciò ho dovuto muovermi con un borsone pieno zeppo...non aveva tutti i torti, in fondo.
    E poi a volte anche a noi adulti capita di non avere volgia di uscire e di non essere molto di compagnia, no?
    Buon proseguimento di festività, se proseguite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi con cene/pranzi con parenti abbiamo concluso. E dire che dai nonni di giochi ce ne sono peró.....Volevano proprio stare a casa nostra.

      Elimina
  2. Non farteli neppure venire quei dubbi!! anche le mie figlie non avevano mai voglia di uscire di casa la mattina di Natale...e chissà perché?! adesso che sono più grandicelle, e chiedono al Babbo dei regali meno ingombranti, se li portano dietro, così li mostrano ai cuginetti e si divertono tutti insieme!!
    Tanti auguri!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro sono gli unici due bambini, forse se avessero avuto dei cuginetti con cui giocare si sarebbero persi via in giochi ecc
      ....

      Elimina
  3. Consolati, anche mia figlia non è stata proprio angelica il giorno di Natale, se hai letto il mio ultimo post lo sai già. Cmq la seconda ragione mi pare la più sensata, non pensare nemmeno di non essere una buona mamma: nessuna di noi è perfetta ma ognuna fa del suo meglio!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si l'ho letto, non è stata una giornata idilliaca. Quest'anno è andata così....

      Elimina
  4. Come hai un albero da smontare? Qui l'Albero si tiene fino alla Befana.
    Comunque i bambini sono imprevedibili, vivono il momento ed hanno le loro giornate, sono capaci di immensi capricci un attimo e l'attimo dopo scordarseli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima dell'avvento di Giobi anche noi. ma quest'anno ha fatto una strage...almeno 10 palline rotte. e ho paura che se lo tiri addosso.

      Elimina
  5. Non farti nessuna paranoia che si sa che tutti sono bravi con i figli degli altri e poi la spiegazione te la sei data tu....la mattina di natale portare via un bimbo dai suoi giochi è controproducente.
    Io sono oramai 15 anni che faccio natale a casa mia, con i miei genitori e mio suocero proprio per lasciare prima Estraneo e adesso Fr@ a casa con i loro giochi, e non importa se Estraneo era grande e giocava alla wii, le ricordo le facce delle mie nipoti che dovevano andare al ristorante.
    Sei una brava mamma e non fartene un cruccio.
    Bacio cara buon anno a te ed a tutta la tua bella famigliola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. L'anno prox lo organizzo a casa mia. (ci proverò almeno)

      Elimina
  6. No, hai ragione: portarli via dai giochi nuovi non è cosa saggia. Povero, non credo centri tuo padre...
    p.s.
    perchè smonti l'albero di già?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo smonto perchè qualcuno qui pensa di essere una scimmia.... e a parte staccare palline e romperle, cerca anche di arrampicarsi!

      Elimina
  7. lascia sempre perdere i commenti della gente, parenti o amici che siano poco importa.
    I bambini sono bambini avranno avuto una giornata no...
    il resto non conta :)

    auguri e ti aspetto da me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uffi proprio il giorno di Natale doveva capitare....

      Elimina
  8. Auguri di cuore per questa fine e questo inizio anno.

    B.

    RispondiElimina

Il tuo commento è sempre il benvenuto qui....